Sculture Vegetali a Salina – Isola Eolie (ME)

Ancora una volta sull’isola di Salina, nell’arcipelago delle Isole Eolie, un luogo a dir poco incantevole, da sogno. Un appuntamento che non lascia spazio al tempo libero. Abbiamo trovato un tempo perfetto, un mare tranquillo che ha dato la possibilità ai partecipanti di poter godere della possibilità di bagnarsi. Arrivati in aliscafo, trascorso il tempo di occupare gli alloggi e mettersi in tenuta casual e subito pronti a ricevere la presentazione dello Stage dal tema “Sculture Vegetali” in esterno: un lungomare, la battigia e la scogliera. Ognuno secondo la propria intuizione ha potuto scegliere uno spazio idoneo per sviluppare il primo tema: “Pannello Vegetale”. Tutti hanno avuto del materiale uguale per realizzare la struttura ed in più tutto ciò che la natura ci ha potuto fornire, un patrimonio di piante autoctone impareggiabile. Inutile dire che regnava un’atmosfera tra i partecipanti di grande euforia, tutti ansiosi di dare il massimo di se stessi con grande cordialità tra colleghi, togliendo le barriere tra veterani e matricole, vincendo la tensione del battesimo di uno Stage unico nel suo genere. Ogni giorno già dalle prime ore del mattino, quasi all’alba, molti uscivano a scrutare un paesaggio indescrivibile dando la possibilità di fotografare lavori e paesaggio da sogno; una volta diffusa l’epidemia del mattino, tutti facevano il sacrificio di alzarsi perché venivano ripagati e stimolati una carica che riempiva lo spirito ed il corpo di energia pura che nel tempo sprizzava da tutti i pori, un pieno di entusiasmo e voglia di realizzare i progetti più impensati. Semplicemente meraviglioso. Nei giorni a seguire altri temi, utilizzare solo sabbia e sassi, ed il tema centrale: Sculture Vegetali. Ogni sera, inoltre, per due ore i partecipanti sono stati impegnati nel seminario “Creativo o Controllore? La confusione dei ruoli” condotto da Giorgia Notari, psicologa, e da Simone Guzzetti, ingegnere, una serie di incontri sull’importanza dell’identificazione dei ruoli all’interno di un gruppo di lavoro. Un’idea vincente che ha interessato e coinvolto tutti i partecipanti.
Vi aspettiamo al prossimo appuntamento tra un anno in un luogo diverso, ricercato, per dare opportunità ai veterani di nuove emozioni.

   

  

 
 
 

 

Lascia un tuo commento

Per poter lasciare un commento bisogna essere utenti registrati.

- Se sei già un utente registrato connettiti

- Se non sei ancora registrato registrati adesso